top of page

Che cos'è la discalculia

Aggiornamento: 29 giu 2023


I RAGAZZI CON DIFFICOLTÀ IN MATEMATICA AUMENTANO

Tra i Disturbi Specifici dell'Apprendimento (DSA), vi è la discalculia: questo disturbo riguarda il sistema dei numeri e del calcolo e comprende una serie di problematiche che il bambino riscontra in età scolare.

Sintomi principali:

  • difficoltà nel riconoscere le piccole quantità

  • difficoltà nel quantificare e nel seriare

  • incapacità nel memorizzare le tabelline

  • difficoltà nell’imparare le strategie di composizione e scomposizione del numero

  • incapacità di calcolare a mente

  • difficoltà nell’imparare le procedure del calcolo scritto

La discalculia è un disturbo del neurosviluppo, indipendente dall’intelligenza del soggetto che ne è affetto. Può essere associata ad altri Disturbi Specifici dell’Apprendimento, come la dislessia, la disortografia e la disgrafia: in questo caso si parla infatti di comorbilità.


Il DSA della matematica

Nota anche come disturbo dell’aritmetica, la discalculia è tra i DSA meno riconosciuti e studiati: ciò è principalmente dovuto sia all’inferiore incidenza rispetto agli altri disturbi dell’apprendimento, che è pari al 0,5% dei bambini in età scolare, sia alle dimostrate difficoltà che gli alunni hanno nell’imparare la matematica, che è di solito percepita come particolarmente complessa.

Secondo il MIUR (Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca), nell’anno scolastico 2018/2019, gli alunni con discalculia sono stati pari a 96.081: questo disturbo risulta essere solo il terzo DSA più diffuso.


Cause

Non sono tuttora chiare, ma si ritiene che sia dovuta ad un insieme di fattori che determinano l’insorgenza di questo disturbo:

  • fattore ereditario, ovvero la presenza di un familiare con discalculia;

  • fattore ambientale, nel caso in cui la madre abbia assunto alcool o droghe durante la gravidanza oppure il bambino sia nato prematuramente;

  • presenza di altri disturbi del linguaggio, dell’attenzione o simili.

Gli errori causati dalla discalculia

Esistono 3 principali categorie di errori che un discalculico generalmente commette nell’apprendimento della matematica e della comprensione dei numeri:

  • errori dei fatti aritmetici, che comprendono tutti quei casi in cui il bambino non è in grado di ricordare o fa confusione tra semplici regole all’interno di un sistema di calcolo (un esempio di questo errore è 6 x 3 = 21);

  • errori procedurali, relativi alla difficoltà di applicare o ricordare le procedure aritmetiche, come il riporto, il prestito o l’incolonnamento;

  • dislessia delle cifre, che comprende tutti quegli errori di lessico e di sintassi relativi ai numeri. Questo può comportare la confusione tra un numero e un altro oppure la difficoltà nello stabilire i rapporti tra le cifre.

Come riconoscerla

È bene sapere che a differenza degli altri DSA la diagnosi per la discalculia è consigliata in età leggermente “avanzata”: per poter effettuare una valutazione, evitando il rischio di falsi positivi, il bambino deve aver infatti concluso il terzo anno della scuola primaria.

Sebbene possa essere fatta solo qualche anno dopo rispetto gli altri disturbi dell’apprendimento, il bambino discalculico potrebbe già in età prescolare mostrare dei segnali di questo disturbo.

È bene ricordare che si tratta di campanelli d’allarme indicativi e che in ogni caso è essenziale rivolgersi sempre ad un centro specialistico.


Sospetti che le difficoltà scolastiche di tuo figlio siano dovute

alla discalculia o ad un altro DSA?

Ecco il link per scaricare l'informativa pratica:



Fonte: Ospedale Fatebenefratelli

229 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page