Esame di maturità: come affrontarlo

Esame di maturità: come affrontarlo

Manca poco al temutissimo esame di maturità! E insieme, vengono a galla le paure e le ansie degli studenti che il 20 giugno 2018 si troveranno ad affrontare la prima prova.
L’importante è non farsi prendere dal panico e non farsi schiacciare da pensieri catastrofici e negativi: premete il tasto dell’acceleratore e date tutto quello che vi è rimasto!

Ma quali sono le paure più grandi? Ecco alcuni utili consigli:

“Non farò mai in tempo a fare tutto”.
Blocca questi pensieri sul nascere, non ti porteranno da nessuna parte! Non guardare l’insieme, ma affronta uno step alla volta, materia dopo materia, rimanendo concentrato sul tuo obiettivo principale: portare a termine l’esame nel migliore dei modi. Tieni alla larga i pensieri negativi e trasformali in pensieri positivi. Il trucco sta nel mettere un po’ di ordine nel caos!

Scena muta o foglio bianco.
Una delle paure principali degli studenti è quella di arrivare all’esame e avere dei vuoti di memoria, come se tutto quello che è stato studiato durante l’anno venisse all’improvviso dimenticato. Se questo dovesse succedere, non andare subito nel panico e ricordati che quando siamo in difficoltà si attiva l’istinto di sopravvivenza. Cerca comunque di non imparare tutto a memoria, perché il cervello va inutilmente sotto stress e aumenta il rischio di andare in tilt!

Prove difficili!
L’imprevedibilità delle varie prove angoscia talmente tanto gli studenti da non far chiudere loro occhio durante la notte. Non dimenticarti che durante gli anni del liceo ti sei allenato proprio per questo momento, e hai già affrontato prove a scatola chiusa.

Il tempo
Anche la paura di non riuscire a finire il compito nel tempo previsto è uno dei timori principali per gli studenti. L’ansia delle lancette che girano rischia di far perdere la concentrazione. Prima di iniziare a scrivere, fermati qualche secondo, e crea uno schema logico nella tua mente.

Paura di fare figuraccia.
Immaginare le facce dei professori che con attenzione ascoltano ogni parola, può fare sicuramente molta paura, ma sii sicuro di te stesso e di quello che hai studiato!

Ricordati che sbagliare non significa essere persone sbagliate… l’importate è dare sempre il meglio di sé. Buona fortuna!